Immagine


Il 1 maggio 1969 fra l'entusiasmo di tutta la cittadinanza avviene il varo dell'imbarcazione.

La giusta intuizione di IDO e la volontà di tutto il gruppo  che hanno voluto riportare alla nobiltà della navigazione un vecchio scafo dimenticato da tutti, hanno conferma nel calore e nella simpatia che circonda il Gruppo ogni volta che partecipa a manifestazioni folcloristiche lungo tutta la Riviera Ligure.

Immagine1























1976 PAVIA-VENEZIA

E' la prima grande spedizione de  "U DRAGUN" lungo il fiume PO da Pavia a Venezia; l'imbarcazione lascia le coste liguri per farsi ammirare nella grande città lagunare dopo circa 500 Km. di voga.

E' con  entusiasmo e nostalgia che si ricorda il trionfo  de  "U DRAGUN" durante la REGATA STORICA SUL CANAL GRANDE.

Tutto il gruppo partecipa alla grande gioia di Ido che finalmente vede realizzato un suo sogno.

In tale occasione i giornali locali precisano che quella strana imbarcazione e quell'equipaggio che "voga alla rovescia" sono i primi forestieri che partecipano alla REGATA STORICA dopo 703 anni.

Gli applausi degli 80.000 spettatori lungo il CANAL GRANDE compensano la fatica e l'impegno di tutti quelli de "U DRAGUN".

Immagine2

















1978 BESANCON-PARIGI

Completati i lavori di manutenzione e consolidamento dell'imbarcazione durati tutto il 1977, si organizza la prima spedizione europea, da Besancon a Parigi lungo i fiumi e canali raggiungendo la  capitale francese dopo 750 Km.      

Le manifestazioni di simpatia e l'ospitalità sono esaltanti come gli ultimi colpi di remo sotto i ponti di Parigi e l'ormeggio all'ombra della Tour Eiffel.

Immagine3
























1980 LECHLADE-LONDRA 

Durante i preparativi per la spedizione in Inghilterra, su invito del comitato italiano e ligure dell'UNICEF, U DRAGUN raggionge Genova da Camogli per essere esposto al Salone Internazionale della Nautica ed il gruppo partecipa alla raccolta di fondi per questa organizzazione.

L'imbarcazione é pronta per la spedizione sul Tamigi. Si parte dalla ridente dittadina di Lechlade e dopo circa 500 Km U DRAGUN raggiunge Londra.

A tutti i sindaci delle città di sosta, Ido ed i componenti del gruppo si onorano di trasmettere un messaggio di pace del Sindaco della cità di Camogli.

Per questa spedizione inglese, l'UNICEF ed il CONSIGLIO d'EUROPA affidano le proprie bandiere allo scafo ligure per sottolineare lo spirito di messaggero di pace de U DRAGUN. Ogni colpo di remo sulle acque del Tamigi serve per vincere la proverbiale riservatezza inglese.

A Londra, sotto il Tower Bridge, simbolo della marineria, gli applausi sono sinceri e l'entusiasmo per il "legno ligure" é completo.

E' con vero orgoglio che con lettera da BUCKINGHAM PALACE il Gruppo apprende che la Regina Elisabetta ha posto una foto de U DRAGUN sul Tamigi in una delle stanze di palazzo.

Immagine4

















1982 INGOLSTADT - BUDAPEST

Il sogno si e' avverato! "U DRAGUN" inizia così la più lunga,   gloriosa ed impegnativa impresa lungo uno dei fiumi più belli d'Europa: IL DANUBIO.

La partenza e' fissata da Ingolstadt, in Germania e l'arrivo a Budapest in Ungheria attraverso la Germania, l'Austria, la Cecoslovacchia e l'Ungheria.

Grazie all'aiuto e all'interessamento della Regione Liguria della Provincia di Genova e del Comune di Camogli " U DRAGUN " sarà mes­saggero di pace lungo il cammino del GRANDE FIUME.  L'imbarcazione tocca piccoli paesi ma anche grandi città come Vienna e Bratislava. Viene accolto da ogni parte con umanità e simpatia e arriva  a Budapest in quella terra di Ungheria così ospitale, dopo venti giorni di dura voga sul fiume che, anche se non più blu ha sempre affascinato per la sua gran­dezza e per i meravigliosi paesaggi tutti coloro che l'hanno  navigato.      

L'augurio di pace consegnato a tutti i sindaci negli arrivi di tappa e' un poster raffigurante U DRAGUN con queste parole:

"Remare insieme sulle acque di un grande fiume carico di storia e provare a pensare ad un’Europa che scorre senza frontiere verso mari di pace".

Immagine8




















1985 OSWEGO - NEW YORK 

Dopo lunghi preparativi il gruppo realizza la spedizione oltre oceano negli Stati Uniti da OSWEGO a NEW YORK lungo il fiume HUDSON.

Il viaggio è realizzato in collaborazione con Regione Liguria, Provincia di Genova, Comune di Genova, Comune di Camogli, Cassa di Rispar­mio di Genova e Imperia, ed è battezzato come la manifestazione d'apertura delle celebra-zioni COLOMBIANE che si concluderanno  nel  1992,  cinquecentesimo anniversario della scoperta della America.  Negli Stati Uniti il successo de " U DRAGUN " e' al di sopra di ogni aspettativa. Sia la comunità Italo-Americana che  ospita il Gruppo che i cittadini riservano accoglienze e ospitalità calorosissime. I giornali e la televisione parlano quotidianamente della spedizione, a ogni  tappa  si e'  accolti dai Sindaci e dalle autorità locali, ad Albany (capitale dello Stato di NEW YORK) il Gruppo e' ospite di Camera e Senato che sospen­dono le sedute per porgere il loro saluto. A New York, dopo un arrivo entusiasmante sotto il ponte di Brooklin l'equipaggio è ricevuto dal vicesindaco della città e da altre autorità.  

Il 4 luglio 1985, festa dell'Indipendenza, si partecipa, su particolari lance a remi, alla tradizionale regata internazionale sotto il ponte di Brooklin.   

Tornando in Italia U DRAGUN è consapevole  che al messaggio Colombiano è stato aggiunto  quello tradizionale di Pace e Solidarietà fra i popoli.

Immagine6






















1986 PAVIA-VENEZIA

E' il decennale della spedizione sul fiume Po da Pavia a Venezia ed il gruppo ripete l'esperienza in modo da  giungere a Venezia in occasione della tradizionale 
REGATA STORICA in Canal Grande. Il viaggio e' organizzato in modo completamente autonomo attraverso l'auto­finanziamento e vi prendono parte numerosi giovanissimi che vivono entusiasti­camente questa straordinaria avventura anche se purtroppo il Po ha raggiunto un livello di inquinamento disastroso.

Il 7 settembre assieme al "Bucintoro" ed alle più belle gondole veneziane U DRAGUN partecipa nuovamente alla  Regata Storica ripetendo, nel Canal Grande di fronte a circa 100.000 spettatori ed in diretta televisiva, lo storico successo di dieci anni prima.

Ancora una volta U DRAGUN realizza un'impresa frutto della fantasia e dell'impegno del gruppo che rappresentano una straordinaria ricchezza per il vivere civile e la pace.

Immagine7






















1996 VENEZIA 

E’ il ventennale della prima partecipazione alla tradizionale Regata Storica in Canal Grande a Venezia. U DRAGUN vi partecipa nuovamente volendo
così proseguire  da Venezia la tradizione marinara della voga a remi, messaggio di pace ed esempio positivo per i giovani di cui il Gruppo ha sempre voluto essere portatore. 

Immagine9






















1998 - STRASBURGO

In occasione della settimana della Regione Liguria a Strasburgo, sede del Parlamento Europeo, U DRAGUN, vogando negli splendidi canali della città alsaziana
e sotto l'avveniristico palazzo del Parlamento Europeo, partecipa ad un ricco programma di iniziative organizzate dalla Regione Liguria.  “Affinché l’antico orgoglio della nostra gente di mare non vada dimenticato"  è il messaggio che il gruppo porta, dopo 30 anni di  viaggi ed avventure, ad un’Europa che non dovrà basarsi solo su parametri economici ma anche su valori e tradizioni umane e sociali.

Immagine10





















2001-2002 ATLANTICO - MEDITERRANEO

2001 BORDEAUX - GRISOLLES

Sostenuto dallo spirito di avventura e dall’entusiasmo di sempre  il gruppo organizza un nuovo viaggio in terra francese dalla Città atlantica di Bordeaux alla Città mediterranea di Marsiglia percorrendo a forza di remi l’antico ed affascinante  Canal Du Midi. Nell’estate del 2001 viene percorsa la prima parte dell’avventura da Bordeaux a Grisolles. Ovunque l’accoglienza e l’ospitalità sono calorosissime, autorità e cittadini sono affascinati dalla barca ligure e dalla sua storia.

Durante incontri ufficiali il gruppo consegna il messaggio di saluto del Sindaco di Camogli e la Sacca del Marinaio contenente i prodotti tipici delle nostre terre: il pesto, le acciughe salate, le gallette, il vino e pubblicazioni sulla nostra storia e le nostre tradizioni. U DRAGUN è lasciato in consegna agli amici del Club Remiero di Grisolles per riprendere l’avventura nell’estate successiva.

Immagine11





















2002 GRISOLLES - MARSIGLIA

La seconde parte della spedizione ha inizio il 14 luglio, Festa Nazionale Francese, con una fiaccolata notturna a ringraziare la Città di Grisolles per aver ospitato la barca tutto l’inverno. Il percorso si presenta molto più impegnativo dell’anno precedente lungo il Canal Du Midi, i canali della Camargue, della Provenza e due tappe in  mare. U DRAGUN attraversa zone con grandi insediamenti industriali e fantastiche zone naturali, un paesaggio ideale per il messaggio ecologico di armonia fra le attività umane e la tutela ed il rispetto dei grandi cetacei che vivono nei nostri mari. U DRAGUN arriva a Marsiglia dopo aver percorso circa 750 Km.,attraversato 160 chiuse in 27 tappe. U DRAGUN torna a riposare sui “poèi” della spiaggia di Camogli pronto per nuove avventure.

Immagine12
























2006 VENEZIA

Genovesi e Veneziani si incontrano in Laguna. Dopo il 1976 - 1986 - 1996 U Dragun torna alla Regata Storica in Canal Grande a Venezia. Ancora una volta l'entusiasmo
per il barco ligure è alle stelle, il nuovo successo in Canal Grande è dedicato dall'equipaggio, con ripetuti alza-remi, al Capo Ido. Nei giorni precedenti la Regata U Dragun raggiunge a remi le Isole di Murano, Burano e Torcello nella cui Basilica viene posta una targa in ulivo in memoria di Ido.

Immagine13
























2008 ARGENTINA: ROSARIO - BUENOS AIRES

Fermarsi cullandosi nella memoria o continuare il sogno iniziato nel Maggio del 1969? Questa è stata la domanda che si sono posti i Dragonauti ancora scossi
dalla scomparsa di Ido.

Già da Dicembre 2007 – grazie all’intuizione di Giorgio Piccinino – si pensava ad una spedizione di dimensione “planetaria”: Argentina … Rio Paranà.

Trainati dall’emozione del nuovo varo e dalla determinazione nel portare avanti il sogno di Ido, si parte.

A Settembre viene presentata la missione al Museo del Mare – Galata a Genova.

Ad Ottobre la barca viene impacchettata in un container e spedita a Buenos Aires per proseguire poi su camion a Rosario.

I° Tappa: da ROSARIO a ARROYO SECO (32 chilometri)

II° Tappa: da ARROYO SECO a VILLA COSTITUCION (30 chilometri)

III° Tappa: da VILLA COSTITUCION a SAN NICOLAS (20 chilometri)

IV° Tappa: da SAN NICOLAS a RAMALLO (35 chilometri)

V° Tappa: da RAMALLO a SAN PEDRO (48 chilometri)

VI° Tappa: da SAN PEDRO a VARADERO (25 chilometri)

VII° Tappa: da BARADERO a ZARATE (55 chilometri)

VIII° Tappa: da ZARATE a BELEN DE ESCOBAR (35 chilometri)

IX° Tappa: da BELEN DE ESCOBAR a TIGRE (35 chilometri)

X° Tappa: da TIGRE a BUENOS AIRES (30 chilometri).

Incontri con i nostri emigranti, ospitali e pieni di attenzioni, Dolores Amaya, olimpionica di canoa, ospite d’onore sul DRAGUN, feste, cene ….

La missione in Argentina ha rappresentato e rappresenta lo spirito di Ido, di Camogli e della sua gente!

Immagine14


























2011 PADOVA-VENEZIA-TRIESTE

Remare insieme per i 150 anni dell'Unità d'Italia per e con i popoli migranti della terra. Il DRAGUN affronta una nuova spedizione che porta la barca a navigare le acque del Brenta (domenica 11 Settembre, partecipando alla Regata Fiorita da Stra a Malcontenta) per poi proseguire lungo la Idrovia Veneta da Venezia fino a Trieste con tappe a Iesolo, Caorle, Marano, Grado e Monfalcone.

Il sodalizio con l’Istituto Nautico di Camogli viene rinnovato e consolidato: remeranno con il Dragun 5 ragazzi under 18 del Nautico.


Stra-Venezia-_Trieste_-_seet__2011_140_(2)_(800x532)






















2014 OLANDA - da Sneek a Rotterdam via Amsterdam


Il DRAGO torna a volare …: l'’incipit che abbiamo usato per annunciare la nuova spedizione.

Perché ? A 6 anni dall’ultima spedizione fuori confini (Argentina 2008) e 3 anni dall’ultima “missione” PADOVA-VENEZIA-TRIESTE (troppo “casalinga” per suscitare eccitazione ed adrenalina benché di grande importanza per i 150 anni dell’Unità d’Italia), il DRAGO torna a far parlare di sé … torna a fare ciò per cui è stato creato NAVIGARE, portare se stesso e la propria storia a farsi conoscere e riconoscere, quasi fosse un museo in movimento !

Perché OLANDA ? nel 2005, prima che Ido mancasse, si stava studiando (anzi era praticamente pronta) una spedizione in Belgio …. E quindi siamo partiti da li … poi ci siamo convinti che fosse meglio l’Olanda per la grande tradizione marinara, per la fantastica rete di canali e idrovie presenti sul territorio …… certo il sogno (sempre nel cassetto ma vivo) é quello di attraversare l’oceano per percorrere da Toronto a Montreal via Ottawa …. Ma i costi, al momento attuale, non sono sostenibili …. 

IMG_7856













Ancora una volta ANDREA COSTA (classe 60) si assume l’'onere e la responsabilità di guidare i dragonauti lungo il percorso olandese: è lui il nostro Capitano, il nostro timoniere, il nostro skipper…. Ha studiato le carte, il percorso ed è pronto a dare il VOGA!

..... e poi la “ciurma” … i dragonauti:

DANIELE Giuseppe    1938  Pensionato
LEVERONE Antonio   1940  Pensionato 
GINOCCHIO Bernardo  1947  Pensionato
MASTROCOLA Piergiorgio  1948  Pensionato
SCIARINI Luciano   1948  Pensionato
PIRCHI Mino           1950  Pensionato
CRISCUOLO Leo     1951   Pensionato
AMATO Luigi Pierino        1953  Impiegato
QUARANTELLI Stefano    1964  Impiegato
DEVOTO Mattia     1991  Studente universitario
GUENNA Jacopo    1991  Studente universitario
BATTIATA Paolo     1992  Marittimo 
PIBIRI Enrico           1995  Studente 
FORESTA Mariano 1996  Studente
LANDI Francesco   1996  Studente
ALBOINO Davide   1998  Studente 
VALLIN Matteo       1998  Studente
BERTORA Daniele  1998  Studente

300 chilometri lungo i canali olandesi … partendo da SNEEK fino ad arrivare a ROTTERDAM passando da AMSTERDAM in 11 tappe

1.   SNEEK – LEMMER                     KM 29            

2.   LEMMER – TOLLEBEEK            KM 26      

3.   TOLLEBEEK – GENEMUIDEN   KM 29  

4.   GENEMUIDEN – KAMPEN       KM 18   

5.   KAMPEN – ELBURG                  KM 29 

6.   ELBURG – ZEEWOLDE              KM 25   

7.   ZEEWOLDE – MUIDEN             KM 43 

8.   NAARDEN – AMSTERDAM      KM 15 

9.   AMSTERDAM – UITHOORN    KM 21 

10. UITHOORN – BOSKOOP          KM 23

11. BOSKOOP – ROTTERDAM       KM 43  
DSC_0863



 










2016 VENEZIA

Per la quinta volta, U DRAGUN diventa protagonista alla Regata Storica in Canal Grande a Venezia puntando su un armo di giovanissimi dragonauti.

L'entusiasmo per il barco ligure é sottolineato dagli applausi. E per la prima volta un rappresentante del DRAGUN siede in tribuna autorità.

Con l'occasione viene consegnata, al Sindaco di Venezia ed al Delegato Tradizione e Coordinamento Voga Veneta, la pergamena con il messaggio di pace del DRAGUN ed il libro "L'Uomo e il Dragun" del Prof. Silvio Ferrari.

Venezia2016_1



Venezia2016_2

 

 

 


 


Via Garibaldi 128 - 16032 CAMOGLI (GE) - ITALY

  Site Map